"Ceruniq è un'opportunità per i nostri soci"

News

La fine dell'anno è una buona occasione per lanciare uno sguardo al passato e al futuro. Konrad Imbach, presidente centrale dell'ASP, ripercorre i momenti salienti dell'anno passato e anticipa il nuovo volto di "Ceruniq" per l'anno prossimo. 

image

Quali sono gli eventi di quest’anno associativo che ricorda in modo particolare?  
Konrad Imbach: Sono numerosi gli eventi sostanzialmente poco spettacolari, ma tutti con importanti implicazioni per il futuro. Uno di questi è stata sicuramente l'assemblea dei delegati a Locarno, perfettamente organizzata dai nostri colleghi ticinesi. In quell'occasione abbiamo presentato il nostro nuovo marchio Ceruniq, che darà una nuova veste al nostro settore - ne parlerò più avanti. 

La PCI Alpine Cup, questa volta tenutasi a Dagmersellen, è stata un piacevole incontro tra diversi Paesi, nonché tra posatori, rivenditori e produttori di piastrelle. Il fatto che i candidati possano ora competere in una sorta di campionato mondiale in Cina è una bella pubblicità per la nostra professione. Altri momenti positivi sono stati l'apertura del punto di ristoro a Dagmersellen, il Bistro Bildungspark, la presentazione dei trofei PLATINIUM, la cerimonia di consegna dei diplomi di apprendistato e i corsi di formazione. Sono sempre molto colpito dal lavoro delle commissioni: è un peccato che non se ne parli abbastanza". 
 

Nell’ultimo numero del "Keramikweg" Michael Zaugg, responsabile del settore commercio, ha descritto gli animi come "cautamente ottimisti". Come valuta la nostra situazione? 
Condivido le sue considerazioni. Il 2023 è stato un anno particolare: l'aumento dei prezzi, la carenza di materiali, le incertezze del mercato dell'energia e così via. Ciononostante, l'utilizzo della capacità produttiva è stato buono. L'anno prossimo dovremo fare i conti con altri fattori: l'economia si sta indebolendo in alcuni settori, il che si ripercuoterà sulla disponibilità a investire e questo, a sua volta, avrà un effetto a catena su altri settori. Allo stesso tempo, c'è però anche una scarsità di alloggi. È quindi importante non farsi prendere dal panico, mantenere i propri principi imprenditoriali e non lasciare che i prezzi crollino. 
 

A cosa dobbiamo prepararci nel nuovo anno e cosa possiamo aspettarci? 
A gennaio si terranno le Giornate di settore CERUNIQ. Mi aspetto interessanti innovazioni e uno stimolante scambio di idee al di là del settore. Una promettente innovazione nella formazione di base è rappresentata dai corsi di base volontari, che danno agli apprendisti un certo grado di sicurezza all'inizio del loro apprendistato.   

Uno dei momenti salienti sarà l'apertura dell'intero centro di formazione di Dagmersellen. Poi aspetto con grande entusiasmo i WorldSkills di Lione. Sono impressionato dalla disciplina con cui Jana Goldener si sta preparando per la competizione e sono sicuro che avrà delle ottime possibilità nella "Champions League” del settore ceramico. 

Per quanto riguarda la campagna di formazione, si stanno trovando buone soluzioni con i nostri partner, riconoscendo l'ampia gamma di corsi di formazione continua. Stiamo tutti lavorando per garantire che il nostro orgoglio professionale e la nostra immagine siano accolti favorevolmente e per convincere le persone più influenti che la nostra professione è creativa, valida e orientata al futuro. Una delle tante sfide è l'elaborazione del CCNL, in particolare il requisito che la flessibilizzazione dell'età di pensionamento sia neutrale per i datori di lavoro. 
 

Presto diremo addio al marchio ASP per presentarci come Ceruniq. Cosa comporta questo per i prossimi mesi? 
I preparativi procedono a pieno ritmo: sito web, logo, statuti e così via. Stiamo lavorando su tutti gli strumenti per poter completare il rebranding il prima possibile. Prevedo molte opportunità: il nome Ceruniq può essere associato a molte caratteristiche positive. È un'opportunità per comunicare il nostro settore e le nostre attività. 
 

Quali vantaggi offre ai nostri soci? 
Ceruniq è stato progettato per presentare la nostra professione in modo positivo, aperto e moderno. Il nuovo marchio è un'opportunità per i nostri membri.  
 

Cosa augura ai nostri soci per il 2024? 
Prima di tutto, auguro a tutti di essere felici nella loro vita privata e professionale. Spero che la nostra consapevolezza continui a crescere, che si trovino insieme soluzioni valide, con comunicazione critica e lungimiranza, per andare avanti e far progredire l'intero settore. A volte questo richiede un po' di coraggio per provare qualcosa di nuovo. 

Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare i nostri soci per la fiducia che ci hanno accordato. Ringrazio tutti gli istruttori, i formatori, gli esperti e i membri del comitato per il loro impegno nel settore e un grande ringraziamento ai nostri collaboratori sotto la direzione di Andreas Furgler. Stanno facendo un ottimo lavoro! È un piacere lavorare con Ceruniq e i suoi membri e mi auguro che il 2024 sia ancora più interessante e stimolante! 

 

schmucki.png hess_ag.png h-plaettlimaxx.png bacchetta.png scheiwiller_raumerleben.png graf-azmoos.png