Centro di formazione Dagmersellen di nuovo attivo

News

Dalla scorsa settimana il Centro di formazione di Dagmersellen è tornato finalmente ad animarsi. L’attività è ripresa dopo oltre due mesi di chiusura.

image

Alfi Bolliger, collaboratrice dell’amministrazione, ricezione e servizio clienti, ci racconta nell’intervista come si svolgono le attività nonostante le misure di sicurezza relative al coronavirus e quali sono le sfide principali.

Dall’8 giugno il centro di Dagmersellen è di nuovo aperto. Cosa significa per te?
Riprendere la normale quotidianità lavorativa dopo il periodo di telelavoro da casa ha richiesto un po’ di tempo per riabituarsi. Il 15 giugno abbiamo affrontato la seconda settimana dopo la riapertura e possiamo dire che stiamo gestendo bene la situazione particolare di un’operatività limitata.

Quali preparativi avete dovuto attuare per la riapertura?
L’intero team ha partecipato attivamente all’attuazione delle misure di protezione ordinate dall’UFSP. Tutto è pronto, dalle demarcazioni a pavimento «2 metri di distanza» ai disinfettanti per le mani in tutto il centro. Da noi il cliente può sentirsi al sicuro. I manifesti «Così ci proteggiamo» sono appesi e visibili in tutti i principali punti d’incontro. Nel ristorante si applica per il momento la regola del self-service, l’occupazione con due persone delle camere doppie è temporaneamente proibita. Ogni ospite riceve in anticipo il nostro piano di protezione in modo da potersi preparare bene alla situazione e alle restrizioni.

Come si comportano i partecipanti ai corsi?
Molto bene, per non dire eccezionali! Gli allievi in particolare sono esemplari e si attengono alle misure di distanza e igiene. Solo raramente abbiamo dovuto richiamare l’attenzione del gruppo sul rispetto delle distanze.

Come hanno reagito alla riapertura i partecipanti ai corsi, erano soddisfatti?
Decisamente! I nostri ospiti sono rilassati e felici. Attualmente ci sono pochi ospiti nel centro. Abbiamo quindi più tempo da dedicare loro e anche questo fa piacere. Si capisce che tutti sono contenti di ricominciare. Trovo inoltre che i nostri ospiti sono più rilassati, felici e regna una certa calma. Si percepisce anche il grande piacere di rivedersi. È una bella sensazione.

Deviazione per l’accesso al Centro di formazione Dagmersellen
A partire da subito e fino al 7 agosto 2020 l’accesso al centro di Dagmersellen è limitato. Sono in corso i lavori di risanamento della rotatoria presso la stazione di servizio Coop, per cui non è più possibile accedere al Centro di formazione Dagmersellen dalla rotatoria nella Industriestrasse. Il traffico viene deviato via centro di Dagmersellen, stazione.

Per chi arriva da Zofingen (Berna, Basilea, Zurigo) consigliamo di utilizzare l’uscita autostradale di REIDEN e poi proseguire in direzione di Langnau b. Reiden fino alla stazione di Dagmersellen e da lì prendere la Industriestrasse fino alla deviazione per Zeughausstrasse / Keramikweg. Calcolate almeno cinque minuti di viaggio in più.

Per chi arriva da Lucerna la deviazione è segnalata dalla rotatoria di Altishofen/Nebikon. Anche in questo caso calcolare un tempo supplementare di almeno cinque minuti.
La segnaletica per l’accesso dalla Industriestrasse sarà esposta questa settimana dall’impresa di costruzioni. Il risanamento della rotatoria non influirà sui nostri lavori di costruzione.

andermatt.png cristofoli.png sabag.png bacchetta.png h-plaettlimaxx.png graf-azmoos.png