Intervista alla campionessa svizzera

News

"Sapevo di volercela fare!"   

Laura Hermann di Friltschen TG, nata il 23 febbraio 2000, è la nuova campionessa svizzera piastrellista. Le abbiamo chiesto come ha vissuto i momenti prima, durante e dopo la gara.     

Anche il suo datore di lavoro Roger Bantli esprime il suo orgoglio per il successo della sua apprendista.   

image

Congratulazioni per aver conquistato il titolo di campionessa svizzera piastrellista. Cosa ti è rimasto impresso dalla competizione?  
È stata un'esperienza meravigliosa che ripeterei in qualsiasi momento. Mi è piaciuta molto l'atmosfera e le persone, ma la competizione è stata anche parecchio impegnativa.   

Nel tuo identikit scrivi: "Voglio essere la migliore in Svizzera in questa professione, e voglio eseguire un lavoro bello e preciso". Qual è stata la tua ricetta per raggiungere questo obiettivo? 
Quando sono partita per Berna sapevo che ce l'avrei fatta. Ma poi mi sono sorpresa io stessa di riuscire a mantenere il ritmo e la concentrazione durante l’intera competizione. Al lavoro, utilizzo sempre i miei AirPod sintonizzati sul canale radio SRF 3, sopra indosso i Pamir e poi mi scollego dal trambusto circostante.   

Puoi svelarci come ti sei preparata?  
Inizialmente mi sono esercitata a casa, durante i fine settimana, concentrandomi sui motivi di base dell'oggetto d'esame, e misurando e ritagliando le varie forme. Poi ho tagliato e incollato le singole parti e infine ho eseguito ben quattro volte l'intero oggetto d'esame nel magazzino dell’azienda. Ho annotato ogni volta i tempi e poi ho cercato di capire dove potevo ancora ottimizzare.     

In che modo hanno partecipato i tuoi familiari e amici?  
Comunicavo sempre quando andavo ad allenarmi. Ho anche presentato loro il mio lavoro più volte. Tutti erano molto comprensivi, volevano sapere come andavano le cose e, quando ho avuto una crisi, mi hanno risollevata.  

Che cosa è successo dopo la cerimonia di premiazione?  
Innumerevoli persone si sono congratulate con me, anche persone che non conoscevo affatto. Sono arrivate lettere e regali, mi ha scritto il Comune, la banca Raiffeisen e così via. Martedì, all'ora di pranzo, il mio capo Roger ha detto: "Adesso andiamo in un altro cantiere". Si trattava poi del magazzino, dove aveva organizzato una piccola festa. Sono venuti clienti, tutta la squadra, le nostre famiglie, in tutto circa 50 persone. Anche la Thurgauer Zeitung era presente e Radio Munot ha trasmesso un'intervista telefonica.   

Come sarà il futuro della tua azienda, la Roger Bantli GmbH di Eschenz?  
Ci siamo sempre trovati bene, tra di noi e con la clientela. Sono sicura che rimarrà così. Forse otterremo anche qualche nuova commessa. 

Quali sono i tuoi progetti per il futuro prossimo?  
Come prima cosa, tra un anno finirò il mio apprendistato. Per il momento rimarrò sicuramente con Roger - tutto il resto si vedrà prima o poi. Certo, sarebbe stato bello partecipare agli EuroSkills, ma l'Associazione Svizzera delle Piastrelle non vi ha partecipato negli ultimi anni. Purtroppo, sono troppo vecchia per partecipare ai WorldSkills.  

  

********   

Il datore di lavoro di Laura Hermann, la Roger Bantli GmbH di Eschenz, è estremamente soddisfatto. Roger Bantli: "Laura è andata agli SwissSkills con grandi ambizioni e ha soddisfatto pienamente le sue aspettative. Ci siamo preparati diligentemente e Laura ha eseguito l'oggetto di prova almeno quattro volte prima della competizione. Nei giorni di gara ci siamo sentiti spesso al telefono e così già sapevo che stesse andando bene. Quando sabato sono arrivato a Berna e ho visto il suo lavoro, è stato chiaro che si sarebbe classificata tra i primi posti. Naturalmente, la vittoria è ancora più bella. Laura non solo ha dichiarato di voler vincere, ma l'ha anche dimostrato lavorando con concentrazione, precisione e velocità".  

Il martedì successivo agli SwissSkills, l'azienda ha organizzato una festa per il team e per i clienti per cui Laura aveva lavorato, per celebrare il titolo di campionessa svizzera. "La reazione di tutti è stata travolgente. Circa 50 persone hanno partecipato alla festa per congratularsi con lei. Questo è un enorme ringraziamento per tutti gli sforzi compiuti".

weber_ag_rueti_zh.png bruendler.png sabag.png haussener_ag.png hess_ag.png schmid-klosters.png