Intervista a Pascal Brechbühl

News

ESAME FINALE IN CONDIZIONI DI COVID-19

Fumista diplomato, Pascal Brechbühl (23) ha effettuato il tirocinio aggiuntivo di piastrellista presso la Frowin Andermatt AG a Baar e ha appena concluso l’esame pratico di piastrellista AFC. Un’esperienza particolare, come ci racconta.

image

Come hai vissuto questo periodo?
Pascal Brechbühl: è stato sicuramente particolare. Dopo il lockdown innanzitutto c’è stata incertezza sullo svolgimento degli esami. Poi abbiamo saputo che per la parte teorica si sarebbe tenuto conto delle note ottenute durante l’anno. Infine, siamo stati informati che sarebbe stato possibile eseguire l’esame pratico, ma ad altre condizioni. Abbiamo ricevuto un piano con le misure, le specifiche di altezza e la scelta delle piastrelle in base al quale dovevamo disegnare noi stessi l’oggetto.

Cosa è cambiato per te?
Il compito è cambiato per tutti: l’oggetto era un po' più piccolo rispetto all’originale, ma non meno complesso. Inoltre, dovevamo eseguire il lavoro in 16 anziché 21 ore, così siamo rimasti a Dagmersellen solo per due giorni. Inoltre, lavorare secondo le misure di protezione e sicurezza non era una novità, siamo già abituati dal lavoro quotidiano.

Come hai reagito alla nuova situazione?
In un primo momento l’ho percepita come molto stressante. Dopo una lunga fase in cui mi ero concentrato totalmente sull’esame in base alle solite direttive, all’improvviso sono arrivate queste modifiche con fattori sconosciuti che mi hanno un po’ destabilizzato.

Anche se avevi già superato con successo un esame di fine tirocinio...
Sì, ma adesso la situazione era completamente nuova.

Come ti sei preparato?
Ho cercato soprattutto di prepararmi mentalmente ai compiti. Ne ho anche discusso con i colleghi. Ho inoltre prestato attenzione a prepararmi mentalmente con calma al lavoro e dormendo a sufficienza. Alla vigilia dell’esame ho fatto nuovamente ordine nella mia cassetta degli attrezzi e ho ripassato mentalmente tutte le fasi e i processi di lavoro. Mi sono anche detto, che in realtà sono abituato a simili situazioni. Nella nostra azienda veniamo invitati già presto a confrontarci con il cliente per trovare le soluzioni adatte.

Come hai vissuto l’esame?
La disposizione con le grandi distanze era insolita. Il silenzio era molto impressionante, quasi non abbiamo scambiato parola. Per questo il sollievo alla fine è stato ancora più grande. Anziché festeggiare, siamo andati a mangiare una pizza con gli insegnanti della scuola professionale e poi tutti a casa. Quest’esperienza non la dimenticherò mai.

E ora?
Aspetto in tutta tranquillità le note. Dopo la conclusione ufficiale del tirocinio vado in vacanza e in seguito continuerò a lavorare per la Frowin Andermatt AG come piastrellista e fumista. Non vedo l’ora, i lavori che ci commissionano i nostri clienti sono molto variati, talvolta addirittura stravaganti. Discutere con il committente è sempre arricchente e il lavoro rimane coinvolgente.

 

.

 

gehri-lugano.png h-plaettlimaxx.png sponagel_ag.png bruendler.png sabag.png blatter_ag_bern.png